Terapia chirurgica orale ed implantologica

Terapia chirurgica orale

La chirurgia orale è quella branca dell’Odontoiatria che si occupa di varie problematiche inerenti la necessità di avulsione di elementi dentari compromessi, dell’eliminazione chirurgica di processi infiammatori acuti e cronici, cosi come la necessità di sostituire gli elementi dentari mancanti mediante l’inserimento di impianti osteointegrati o la ricostruzione delle volumetrie ossee mediante innesti.

Obiettivi della chirurgia orale:

  • Estrazione degli elementi dentari con gravi compromissioni cariose o parodontali che diventino fonte di processi infiammatori acuti o cronici che possano compromettere il supporto osseo mascellare o mandibolare e la salute generale;
  • Ripristino della corretta anatomia dei tessuti duri (osso) e molli (gengive) attraverso l’uso di innesti di osso e tessuti molli, o di biomateriali per ottenere un supporto adeguato per l’inserimento degli impianti e la successiva corretta terapia proteica;
  • Inserimento degli impianti osteointegrati per la sostituzione degli elementi mancanti per sostenere sia le protesi fisse che le protesi rimovibili;
  • Trattamento di frenuli labiali ipertrofici ;
  • Reimpianti dentari.

Tappe della terapia chirurgica:

  • Accurata anamnesi generale e specifica per l’identificazione di patologie generali o locali che possano impedire il trattamento chirurgico, supportate da un’accurata indagine diagnostica radiografica;
  • Definizione della terapia chirurgica da attuare, informazioni pre e post-chirurgiche per il paziente;
  • Valutazione della sede ove eseguire le prestazioni;
  • Piano di trattamento chirurgico-protesico insieme al protesista ed all’odontotecnico;
  • Piano di trattamento anestesiologico insieme all’anestesista;
  • Intervento in anestesia locale con eventuale sedazione;
  • Ad 1 -2 settimane rimozione suture;
  • Ad 1 mese controllo radiografico;
  • Successive tappe a secondo del trattamento eseguito.