Articoli

,

INCAPPUCCIAMENTO DIRETTO DELLA POLPA

Il mantenimento della vitalità pulpare di un dente permanente è particolarmente importante in tutti i casi in cui si verifichi una esposizione pulpare per motivi traumatici o per carie, soprattutto nei casi in cui il processo di formazione radicolare dell’elemento in questione non sia ancora arrivato al termine.

La metodica clinica che permette il mantenimento della vitalità pulpare evitando di procedere al trattamento endodontico, si chiama Incappucciamento ed è una tecnica in uso da molto tempo.

Fino a prima dell’avvento dell’MTA (Mineral Trioxide Aggregate) la tecnica di incappucciamento si eseguiva utilizzando l’Idrossido di Calcio in virtù delle sue proprietà antibatteriche e di biocompatibilità.

L’MTA oltre a possedere caratteristiche di elevata biocompatibilità, possiede anche eccellente capacità di sigillo, azione antibatterica e ottime performance anche in presenza di contaminazione da parte di fluidi della zona esposta.

L’applicazione di questo materiale in prossimità della zona esposta, evoca da parte delle cellule del tessuto pulpare una risposta “rigenerativa“ che porta alla formazione di un tessuto duro calcificato di reazione .

Per tutti questi motivi risulta essere al momento il materiale di elezione per eseguire questa pratica clinica.

Naturalmente il successo della terapia, purchè vi siano le indicazioni cliniche per poterla eseguire, dipende dallo scrupoloso rispetto di ogni fase della procedura.